Operazione di trapianto dei capelli: come si svolge

Login Registrati

Cerca in Trapianto di capelli

Loading

Operazione di trapianto dei capelli: come si svolge

Operazione di trapianto dei capelli: come si svolge

Prima di sottoporsi all’autotrapianto dei capelli è indispensabile effettuare oculati esami del cuoio capelluto per scongiurare la presenza di malattie della pelle che potrebbero compromettere il risultato dell’intervento. I bulbi vengono prelevati da una zona ricca di capelli, in genere la nuca, e trapiantati nella zona desiderata, povera di capelli (diradata) o addirittura priva di capelli (calva). L’intervento avviene con anestesia locale in Day Surgery o Day Hospital.

Con la tecnica monobulbare a mezzo trilix ( tecnica modernissima, velocissima e assolutamente non invasiva, messa a punto dal dott. Pallaoro) i bulbi vengono singolarmente prelevati dalla zona donante, ricca di capelli, generalmente la nuca, e trapiantati nelle aree desiderate dal paziente, povere o completamente prive di capelli. Il tutto viene realizzato grazie ad un particolarissimo strumento di microchirurgia ad altissima rotazione il c.d. “Trilix”. Il singolo bulbo prelevato lascia un microforo che scompare spontaneamente dopo qualche giorno, altrettanto avviene per la microfessura che ospiterà il bulbo trapiantato. Con questa tecnica per ogni seduta -della durate di 4-5 ore - si riescono a trattare 700/800 elementi, che contengono circa 2000 capelli; trattasi di tecnica validissima, particolarmente utilizzabile per calvizie di moderata entità. Rispetto alla tecnica tradizionale dei micro innesti, prevede più sedute e quindi anche un maggiori costi per il trapianto dei capelli, anche se assicura un soddisfacente risultato.


Esprimi un giudizio - Media Voti:0 su 5 - Numero di voti: 0


Commenti ed opinioni su Operazione di trapianto dei capelli: come si svolge